Licei musicali e Conservatori

Il Conservatorio è il luogo della formazione in cui meglio si può coniugare la tecnica con la cultura – i cosiddetti “saperi” in musica rischiano di diventare orti ben recintati se non troviamo il punto di incontro.

Il Conservatorio può svolgere questo ruolo a patto che i suoi protagonisti sappiano trovare  percorsi e  contenuti adeguati (caratterizzare  programmi di “scuola” ma consentire anche indirizzi e piani di studio possibili mediante nuova istituzione o sviluppo di insegnamenti).
Il Conservatorio (soprattutto nell’Alta Formazione) può e quindi deve fare anche ricerca e produzione, come prevede la 508. 
Il problema è, oggi, come ripartire “grazie” alla 508: i cosiddetti corsi pre-accademici cosi come sono (giocoforza) oggi rappresentano nel migliore dei casi una illuminata rideclinazione del Conservatorio pre-riforma: curricolo formativo decisamente separato tra musica (in conservatorio) e cultura (scuola superiore): doppia scolarità, completa impermeabilità tra musica e cultura generale. Si può e si deve fare qualcosa di diverso e di maggiormente organico, per la formazione dei giovani musicisti, senza costringerli a vivere in mondi scolastici separati e non dialoganti tra loro.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...